I vegetariani hanno un rischio più elevato di subire ictus, infarto miocardico, embolia polmonare ed ostruzione dei vasi sanguigni…

Da questo studio del 1999 si è evidenziato che i vegetariani hanno una funzione piastrinica alterata ed i livelli di omocisteina totale più alti della media.

Funzione piastrinica maggiore è una condizione dove il numero di piastrine è troppo alto ed il rischio è che si formino coaguli di sangue (trombosi), che possono ostacolare i vasi sanguigni e provocare eventi spiacevoli come ictus, infarto del miocardio, embolia polmonare o il blocco dei vasi sanguigni in altre parti il corpo, come ad esempio le estremità delle braccia o gambe…

L’Omocisteina totale alta invece può causare malattie renali e macroangiopatia che è la condizione dove grasso e coaguli di sangue si accumulano nei grandi vasi sanguigni ed ostacolano la normale circolazione. Ci sono 3 tipi di macroangiopatia: malattia coronarica (nel cuore), malattia cerebrovascolare (nel cervello), e malattia vascolare periferica (che interessa, ad esempio, i vasi delle gambe).

Riferimento:
Thromb Haemost. 1999 Jun;81(6):913-7.
Vegetarians and cardiovascular risk factors: hemostasis, inflammatory markers and plasma homocysteine.
Mezzano D, Muñoz X, Martínez C, Cuevas A, Panes O, Aranda E, Guasch V, Strobel P, Muñoz B, Rodríguez S, Pereira J, Leighton F.
Department of Hematology-Oncology and Nutrition, School of Medicine, Catholic University of Chile, Santiago de Chile. dmezzano@med.puc.cl
Link: http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/10404767

fonte: evolutamente.it

autore: Angelo

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.