La dieta mima-digiuno: solo una grande operazione di marketing

Appena pubblicato sul Journal “metabolic disease” il lavoro del prof. Valter Longo e colleghi sulla, ormai notissima ed anticipatissima su tutti i media, dieta mima-digiuno.
Già da qualche mese comunque era reperibile il libro ed un curioso kit per effettuarla.

Veramente un’operazione di marketing di altissimo livello.
Basti pensare che i benefici depurativi (ed altri) del digiuno erano già noti ed applicati da secoli grazie ad alcune pratiche religiose (per esempio il Ramadan per i Mussulmani o i venerdì di digiuno per i Cristiani Cattolici durante la Quaresima), i vari digiuni ecclesiastici e penitenziali. Fioretti ecc… Alcuni di noi ricorderanno i nonni che ancora li facevano.

Inoltre i benefici del digiuno erano già stati evidenziati dal prof. Fabio Piccini in uno dei suoi primi best sellers: “la dieta più antica del mondo” in tempi non sospetti. Inoltre questi principi, in tempi più recenti, erano stati applicati anche a livello sportivo con il metodo leangains e da Claudio Tozzi con il noto “muscle detox”, per non parlare del grande successo di Ori Hofmekler con la famosa dieta del guerriero che è applicata largamente da anni anche in un’ottica di dieta “paleo“. Anche il sistema hunting-pig-out di Giovanni Cianti per qualche verso imitava il digiuno attraverso cicli dietetici che alternavano alte e basse calorie imitando i cicli di caccia di un antico paleolitico. Ultimamente persino il prof. Veronesi!

Insomma nulla di nuovo sotto il sole ma tanto, tanto marketing.

Se volete fare il digiuno comunque fatevi seguire da un esperto medico e soprattutto, per il resto dell’anno, cercate di mangiare cibo vero.

Riferimento:
METABOLIC DISEASE
Fasting-mimicking diet and markers/risk factors for aging, diabetes, cancer, and cardiovascular disease
Longo ed altri
Link: qui

 

fonte: evolutamente.it

autore: Angelo

Leave a Reply

Your email address will not be published.